, ,

Primi passi sul Google Tag Manager – CAB Analytics 14

Nuova puntata della mia video serie / vlog / tutorial / diario / ecc. Corso a Braccio su Analytics.

In questa puntata vediamo cos’è e a cosa serve il Google Tag Manager, e muoviamo insieme i primi passi sul pannello.

Segue la filosofia brutti ma (spero) interessanti.

Un saluto! 🙂

Gabriele

4 commenti
  1. tonino
    tonino dice:

    PREMESSO CHE SONO ALLE PRIME ARMI E CHE SPIEGHI CON CHIAREZZA E SEMPLICITA’
    HO ESEGUITO PASSO A PASSO QUELLO CHE DICI MA NON MI CONPARE IL TAG SUL SITO CON LA SCRITTA “TAGS FIRED ON THIS PAGE”
    E ANDANDO IN TEMPO REALE, EVENTI IN ANALYTICS NON SCATTA L’EVENTO E NON MI COMPARE. COSA DEVO FARE

    Rispondi
  2. Gabriele Rapino
    Gabriele Rapino dice:

    Ciao Tonino,

    grazie del messaggio. Se hai seguito tutto passo passo, e non vedi scattare il tag, la prima cosa che mi viene in mente è che il codice di Google Tag Manager potrebbe non essere inserito nel sito.

    Per verificarlo, fai questa prova.

    Nel tuo pannello di Google Tag Manager, nella sezione “Panoramica”, prova a cliccare su Anteprima (in alto a destra, accanto al tasto Invia), e poi vai sul tuo sito e ricarica la pagina in cui ti trovi.

    Ti dovrebbe comparire una sorta di finestra grigia in basso nella pagina, che sarebbe il debugger del GTM (prova a guardare i miei video successivi su questo tema, lì faccio vedere proprio come fare comparire questo debugger).

    Se il debugger non ti compare nonostante tu abbia cliccato su Anteprima, allora il codice del GTM potrebbe non essere stato inserito correttamente nella pagina dal plugin.

    Se invece il debugger ti compare, allora probabilmente il problema è che l’attivatore “All pages” non è stato associato correttamente al tag con il codice base di GA. Prova a verificare nel pannello del GTM se al tag con il codice base di GA che hai creato è associato l’attivatore All pages.

    Un saluto!

    Gabriele

    Rispondi
  3. Rodolfo
    Rodolfo dice:

    Ciao Gabriele, innanzitutto complimenti per il tuo “Corso a braccio”, molto ben fatto… me lo sono divorato 🙂 anche se mi sembra che si sia purtroppo interrotto alla 17esima puntata 🙁

    ti scrivo in quanto volevo chiederti un consiglio su come gestire al meglio il tracciamento della seguente situazione:

    ho 2 campagne di lead generation attive (Facebook Ads e Googlle AdWords)…il flusso è il seguente: il lead atterra da uno dei 2 canali su una particoalre landing page e la conversione da misurare avviene quando compila il form con il modulo in cui lascia le sue info di contatto. Una volta compilato il modulo l’utente viene reinderizzato su una “thank you page”…quello che vorrei fare è impostare 2 obiettivi differenti (Lead FB e Lead AW) in maniera da poter tracciare le conversioni per singolo canale…qual è il metodo migliore per farlo? devo per forza fare 2 landing page separate che puntano a 2 “thank you page” differenti ciascuna con il prorprio utm_source? grazie mille per i tuoi consigli

    Rispondi
    • Gabriele Rapino
      Gabriele Rapino dice:

      Ciao Rodolfo,

      scusami se non ti avevo risposto prima qui, ma mi ero perso questo commento sul sito. L’ho visto solo ora… 🙁

      Riposto qui quindi la risposta che ti ho inviato poi via messenger, in modo che se qualcuno legge la tua domanda può vedere anche la relativa risposta.

      Grazie 1000 per il messaggio!

      Il Corso a Braccio in realtà è arrivato a 21 puntate su YouTube, solo che effettivamente non ho ancora aggiornato il mio sito (che mi sembra sia rimasto alla 17)…

      Ti lascio la URL della playlist su YouTube con tutte le puntate ad oggi 🙂

      https://www.youtube.com/watch?v=PvDDXzdSQjc&list=PLH-pr9FRSauUZSwDZ1rv_iULa-1pcKLnM

      Rispetto alla tua domanda, intanto ti do una risposta breve qui, dopodiché sto preparando un nuovo video di Q&A e inserirò una risposta più completa nel prossimo video Q&A, ok?

      (Q&A è un’altra playlist che ho sul mio canale youtube e che sta qui: https://www.youtube.com/watch?v=7D1V6u0lXa8&list=PLH-pr9FRSauXNrtvYf4tf8mWFDVVzOOfb)

      Per tracciare le conversioni per singolo canale, il modo standard è questo:

      – il goal che devi impostare su GA è uno solo, e deve scattare quando l’utente vede la thankyou page (che va benissimo anche se è una sola per entrambi i canali)

      – sul link che pubblichi su Facebook, dovresti usare gli utm parameters, del tipo: https://www.esempio.com?utm_source=facebook.com&utm_medium=social-paid&utm_campaign=$NomeDellaCampagnaFacebook

      $NomeDellaCampagnaSuFacebook devi sostituirlo con il nome che hai dato alla campagna su FB

      – per il link che pubblichi su AdWords invece non devi fare nulla sul link stesso, ma devi assicurarti di avere collegato l’account AdWords alla proprietà di GA. Devi anche lasciare l’impostazione di Autotagging attiva su entrambi gli account (Adwords e GA), che dovrebbe essere già così di default.

      Una volta che hai fatto queste cose, se tutto funziona correttamente, se vai nel rapporto su GA Acquisizione –> Tutto il traffico –> Sorgente / Mezzo, dovresti vedere alcune righe tra cui:

      facebook.com / social-paid
      google.com / cpc

      e le corrispondenti metriche, tra cui le sessioni, il goal che hai configurato e il rispettivo tasso di conversione

      Da questo rapporto dovresti capire quindi quante sessioni e quante conversioni ti ha portato ciascuna sorgente, e chi ha il maggiore tasso di conversione.

      Fammi sapere se è tutto chiaro.

      Un saluto,

      Gabriele

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *